Globo Stamura sconfitta a Castelfidardo
L'ex Monticelli trascina la Vis. Secondo stop di fila per i biancoverdi (61-68)


Vis Castelfidardo - Globo Stamura 68-61 (14-20, 29-29, 51-47)
Vis Castelfidardo: Schiavoni G. 2, Barontini 2, Marini 5, Monaci 14, Monticelli 20, Staffolani 7, Brandoni 1, Catena 2, Schiavoni M. ,Graciotti 9. All.Salomoni
Globo Stamura: Strappato 3, Bini 2, Bellesi 4, Battagli 4, Giachi 9,  Novelli, Alessandroni 7, Bartolucci 5,  Mosca 25, Guida 2, Badaloni n.e. All.Marsigliani
Arbitri: Armuzzi e Renga

Seconda sconfitta consecutiva per la Globo Stamura che perde anche l'imbattibilità stagionale esterna uscendo battuta dall'hangar di Castelfidardo contro la Vis confermatasi bestia nera per i dorici. Una partita combattuta e dall'esito incerto fino alla fine decisa dagli episodi chiave che hanno sorriso ai padroni di casa e voltato le spalle ai stamurini. Eppure era sembrata tornare la Stamura vista fino a due-tre settimane fa. Buon inizio, via del canestro trovata senza difficoltà e attenta difesa. Ma ben presto le magagne sono riaffiorate, gli errori sono aumentati proporzionalmente alla vivacità e intensità dei castellani e la gara si è incanalata nei binari dell'equilbrio. Alla fine con un pò più di fortuna sarebbe potuta andare diversamente (la tripla di Strappato a 1 minuto dalla fine avrebbe potuto dare il +2 e grida ancora vendetta) ma il bello del basket è anche questo e la sconfitta va accettata senza troppi se e ma. Certo è che la squadra è sembrata avere sicuramente un volto migliore rispetto a una settimana prima, a decidere è stata l'esperienza che oggi non è assolutamente nelle corde dei violini biancoverdi. Mestiere invece che alberga nello spogliatoio fidardense dove giocatori del calibro di Monticelli, Monaci, Barontini e Graciotti sanno benissimo come si porta a casa un certo tipo di partite. Nella Stamura la stragrande maggioranza di giocatori certe partite non solo sanno come si vincono ma neanche le hanno mai giocate. Una sconfitta che in termini numerici significa perdere la testa della classifica, ma non è certo questo il problema principale di una squadra che ha messo a nudo i suoi limiti dopo un folgorante avvio di campionato che aveva forse fuorviato rispetto ai veri valori.

Si è detto del buon inizio. E infatti lo 0-9 dopo quasi tre minuti di gioco aveva fatto pensare che sarebbe andata diversamente. Alessandroni segna subito da tre (ma si fermerà li) Giachi da sotto ha vita facile e il primissimo allungo stamurino è servito con una incursione sulla linea di fondo di Bellesi. Sembra facile ma non lo è. Time out di Salomoni dal quale esce una Vis più arrembante e attenta. Dimostrazione è la schiacciata di Monticelli che apre il suo score personale contro la sua ex squadra e infiamma il pubblico di casa. Nella Globo c'è un buon Mosca che dalla media distanza e dal post basso segna i primi 8 punti della sua serata. Stamura intensa in difesa ma non sufficientemente attenta con la situazione falli che si fa difficile e manda spesso i locali in lunetta (14 liberi concessi alla Vis nel primo tempo) , il +6 fatto registrare a metà di primo parziale rimane comunque intatto fino al 14-20 del 10'.

Due punti nei primi otto minuti e mezzo. Il fatturato offensivo della Globo a inizio di secondo quarto è poca roba. Guida segna il 22-16, ma poi sul tabellino biancoverde solo errori. Catelfidardo ne approfitta, continua ad andare in lunetta e si avvicina con il canestro del 20-22 di Staffolani. Ma non finisce qui. Ancora liberi per il pareggio e sorpasso Vis con appoggio al vetro in entrata di Marini che si ripete in fotocopia subito dopo. 22-26 al 18'. Il canestro di Bini toglie la polvere dalla retina, ci pensa poi Mosca a rendere meno brutto il secondo quarto stamurino. Quattro punti di fila del chiaravallese e squadre al riposo in parità a quota 29.

E' in salita anche il terzo capitolo di una gara che prende sempre più energia. Bartolucci ridà alla Stamura il vantaggio nel primo possesso dopo la pausa, ma è il prologo allo show di Elia Monticelli. 9 punti di fila dell'osimano, in mezzo una tripla di Bartolucci e un lay up di Alessandroni. 39-36 che diventa 41-38 al 25'. Marsigliani s'infuria con i suoi e chiama time out dopo la tripla dell'altro ex Monaci (assente Caraceni per un guaio muscolare). Ma la squadra non assimila a dovere lasciando scappare Castello sul 48-38 con Monticelli e Graciotti protagonisti. La Globo rischia di perdere la bussola ma trova invece quella compattezza che le permette di tornare subito in sella. Mosca si mette la squadra sulle spalle. Segna cinque punti subito e svantaggio dimezzato (43-48 -2' 20"). La difesa macina e l'attacco produce. Giachi da sotto per -3 (48-45). Ossigeno per i locali dalla tripla frontale di Graciotti e terzo quarto concluso dall'entrata di Battagli per il 51-47 del 30'.

La fine. Si capisce ormai che a decidere l'incontro sono gli episodi e la spunterà chi sbaglia meno. Castelfidardo mantiene il minimo vantaggio per i primi 4 minuti e mezzo (53-52). Gioco da tre punti di Monticelli e subito dopo antisportivo fischiato a Strappato che però porta solo un punto sullo score dei padroni di casa. (57-52, -4'18"). Si va avanti con l'errore di Curzi e quello di Monaci. Bellesi commette infrazione di passi e subito dopo la stessa cosa fa Schiavoni. Tripla di Strappato e Stamura a -2 a 2'55" dalla fine (57-55). La Vis capisce che può essere la sua partita con l'azione successiva. Difesa ordinata della Globo, i biancoblu non riescono a trovare il canestro. Palla nell'angolo a Monaci che ha il tempo di una finta, Novelli abbocca, e sulla sirena stridente dei 24" mette la tripla del nuovo +5 con la gremitissima palestra di via Rossini che ribolle. Non è finita. Ancora Mosca si rende protagonista per i suoi. 2/2 ai liberi e conclusione vincente. 60-59 a -1'51". Si va avanti con due falli in attacco. Prima Graciotti che spinge a rimbalzo e poi Bellesi che esagera con il braccio chiamato a proteggere la palla. -1'32" ancora +1 Vis e Graciotti sbaglia il primo jolly. Dall'altra parte Strappato fronte a canestro pensa che potrebbe rovinare la festa ai suoi tanti amici in maglia biancoblu. Tiro da tre e palla che pulisce l'intero diametro interno del ferro e se ne va. E allora ci pensa Monticelli. Arresto e tiro vincente e Vis avanti 62-59 a 28" dalla fine. Marsigliani chiama time out ma il tentativo da sotto di Mosca è fermato dalla fisicità di Graciotti. Iniziano i titoli di coda per la Stamura che sa di aver perso. Monaci e Graciotti vengono mandati in lunetta, non sbagliano e la festa della Vis può iniziare. Finisce 68-61 e la Globo digerisce la seconda sconfitta stagionale.  
 
Globo, a Castelfidardo duro esame
 Somatizzata la prima sconfitta stagionale la Globo Stamura si appresta ad affrontare il difficile test sul campo della Vis Castelfidardo, gara in programma sabato sera (h.20.30) sul campo fidardense. Partita difficile sotto molti aspetti quella che attende i biancoverdi di coach Marsigliani attesi da una squadra le cui quotazioni sono decisamente in rialzo dopo un avvio di stagione difficoltoso e dotata di talento e mestiere. Un match che rappresenta un vero e proprio banco di prova per la Stamura con lo stesso Marsigliani curioso di vedere come reagirà la squadra dopo il primo k.o e dopo una settimana dove lui stesso ha più volte sottolineato ai suoi ragazzi quali sono gli aspetti da migliorare e gli errori più gravi da non ripetere. Atteggiamento difensivo e abbassare drasticamente il numero delle palle perse, questi due concetti sono ai primi posti della "lista della spesa" del tecnico stamurino, e nel piccolo impianto di Castelfidardo vedremo se la Globo avrà imparato la lezione. La settimana è filata via liscia senza troppi problemi di natura fisica, gli allenamenti sono stati per lo più svolti nella palestrina del Palarossini e questo può essere un bene considerati gli spazi che Giachi e soci troveranno in quel di "Castello". La Vis di coach Salomoni vanta nel suo organico tre ex biancoverdi che faranno sicuramente il massimo per ben figurare davanti alla maglia che hanno vestito in epoche più o meno recenti, e non sarà certo una sorpresa se tra i protagonisti dell'incontro troveremo Elia Monticelli, Thiago Caraceni e Lorenzo Monaci. Un ex anche nella Stamura con il play Alessandro Strappato che torna sul campo che ha calcato nelle ultime due stagioni.
Gli ingredienti per una sfida di alto interesse ci sono tutti. Appuntamento ore 20.30 Palasport di Castelfidardo. Arbitri Luca Armuzzi i Ascoli Piceno e il giovanissimo (classe '97) e altrettanto promettente Mauro Renga di Folignano.
 
Coach Marsigliani "Visti i nostri limiti"
 Una prima buca sulla strada finora liscia e lineare, una sbandata forse inaspettata ma il cammino resta ben delineato e il pilota è più che mai pronto a riprendere la guida della sua vettura. La Globo Stamura perde l'imbattibilità ma sicuramente nessuno ne fa un dramma e a capo di questi coach Maurizio Marsigliani, ovviamente dispiaciuto ma anche consapevole del perchè la sua squadra ha perso la sua invulnerabilità, e il tecnico biancoverde spiega chiaramente la situazione andando subito al nocciolo del discorso senza troppi preamboli.

Coach in molti ci attendevamo la "settima meraviglia" ma siamo stati delusi.
"Delusi per il risultato e per la prestazione della squadra e per quello visto in campo. Abbiamo perso contro un avversario con maggior atletismo del nostro e forse con un briciolo di voglia in più di giocare, sbattersi e vincere, sicuramente senza giocatori che camminavano in campo. Le partite si vincono così, noi non avevamo l'atteggiamento giusto e abbiamo perso."

Cosa ti fa arrabbiare di più di questo k.o. ?
"Sono due gli aspetti che non mi vanno giù. Uno è ovviamente aver perso in casa e non aver visto quello che ho chiesto alla squadra, il secondo è legato a un discorso un pò più ampio che mi riporta a fare nuovamente discorsi che ciclicamente devo ripetere e che a tratti vanno anche a salvaguardare il mio gruppo. Leggo proprio nelle cronache di oggi che la nostra è stata identificata come "una brutta sconfitta", poi vedo che altri, anche in altre categorie, perdono e non si sottolinea quella sconfitta con la stessa negatività usata per la nostra. Non voglio paragonare questi due stili giornalistici ma vorrei far capire a tutti che la mia squadra non è stata certo costruita per ammazzare o vincere il campionato, anzi. Ricordo per l'ennesima volta che abbiamo affrontato un mercato con un budget ancor più basso rispetto a quello dell'anno scorso e che nonostante abbiamo alla fine confezionato un buon gruppo per la categoria, questo è oggettivamente meno esperto di quello che l'ha preceduto. Vincere le prime sei partite di fila non era assolutamente nei nostri pensieri e averlo fatto non è stato così scontato come si vuole forse pensare. A volte forse questi concetti ci sfuggono e magari vederci perdere in casa contro la Virtus P.S.Giorgio può far pensare a una "brutta sconfitta". Non dimentichiamoci che la Virtus ha dei signori giocatori atleticamente devastanti che ci hanno messo in grande difficoltà, alcuni di loro fanno anche vita quasi da professionisti, noi questo non possiamo permettercelo. Abbiamo avuto Giachi rientrato per lavoro dall'alluvione di Genova solo venerdì e dobbiamo solo dirgli grazie per essere stato dei nostri dopo una settimana tra il fango. Senza andare poi nel dettaglio abbiamo altre situazioni simili e quindi allenarsi bene come vorremmo non è sempre possibile."

In campo a decidere quindi il maggior atletismo di Tortolini e c. ?
"Sicuramente è stato un fattore importante, ma noi ci abbiamo messo del nostro. Ad esempio non siamo stati capaci di mettere in pratica quello che avevamo preparato proprio per arginare la forza dei loro lunghi. Ci abbiamo lavorato in settimana senza però ottenere risultati. Questo mi fa riflettere anche sul fatto che non possiamo, io per primo, pretendere più di tanto. Siamo così e dobbiamo andare avanti convivendo con i nostri limiti."

Ora però non cambia niente.
"Assolutamente no. Una sconfitta che non cancella quanto di buono è stato fatto finora e che non sposta di una virgola i nostri obbiettivi e quelli della società. Ne abbiamo chiacchierato anche nel dopo partita sabato, siamo qui per salvarci, arrivare magari tra le prime sei e così contenderci anche una fetta di montepremi messo in palio."

A margine del lunedì biancoverde passato tra le riflessioni in attesa di tornare in palestra, desta stupore leggere che alla Stamura è stata sanzionata una multa di 300€ per "invasione di campo commessa da individuo isolato". Tralasciamo ogni commento...



 
Globo Stamura primo k.o.

Non bastano i 30 punti di Alessandroni. Al Palarossini passa la Virtus di Tortolini

Globo Stamura – Virtus P.S.Giorgio 61-74 (19-21, 31-33, 50-55)

Globo Stamura: Strappato, Bini 2, Bellesi 7, Battagli 4, Curzi 2, Giachi 6, Bartolucci, Novelli 3, Mosca 7, Guida, Alessandroni 30, Badaloni. All.Marsigliani

Virtus P.S.Giorgio: Festus 8, Tortolini 16, Lanciotti 22, Tomassini 4, Venditti 5, Luzitisa 14, Alvear 4, Bocci n.e. All.Ceccarelli

Arbitri: Rosati e Auriemma

 

Si dice che i record siano creati per essere poi infranti ed ecco che quello della Globo Stamura si ferma con la squadra biancoverde incappata nella prima sconfitta stagionale dopo sei successi consecutivi. I dorici pagano dazio sul loro campo al cospetto di una Virtus P.S.Giorgio corta nei numeri (solo otto iscritti a referto) ma molto lunga in fatto di atletismo, esperienza e maggior precisione. Una sconfitta forse figlia di una settimana complicata con la squadra biancoverde al completo solo nell'ultimo allenamento di venerdì e con più di un elemento non al meglio. Su tutti capitan Giachi che ha speso i giorni precedenti al match in mezzo al fango di Genova ed è già encomiabile il fatto che sia stato presente dopo una settimana non certo vissuta tra campo e il caldo letto di casa. Una sconfitta che ci sta e che non scalfisce di certo il cammino di questa squadra che ha fatto i conti con una giornata storta sotto molti punti di vista e che deve far tesoro degli errori commessi per poter ripartire subito sin dalla prossima partita. Nella prima battuta di arresto dell'anno va sicuramente citata la prova balistica di Alessandroni, loosing effort con 30 punti che non sono serviti per portarne altri due nella cascina stamurina.

Che non fosse la giusta serata lo si è capito sin da subito. Inizio al rallentatore per la Globo Stamura che attacca il canestro solo con conclusioni da fuori e in difesa subisce subito i muscoli dell'highlander Tortolini davanti al quale Curzi non resiste. 2-11 dopo 4 minuti e Marsigliani infuriato che chiama time out mischiando il quintetto con gli ingressi di Battagli, Alessandroni e Giachi. Sono proprio due triple dell'ala senigalliese a mettere in carreggiata la Globo che prende fiducia e riduce lo svantaggio fino al -2 (16-18) prima del 19-21 del 10'.

Gli ospiti riprendono le distanze a inizio di secondo quarto quando Venditti e Luzitisa contribuiscono al nuovo +9 per i sangiorgesi (23-32). Ma la Stamura trova ancora energia dalle triple di Alessandroni che riportano i dorici a contatto prima dell'intervallo (31-33).

Nella ripresa la Stamura sembra poter invertire la rotta. Dopo due minuti e mezzo Giachi sigla il 40 pari, subito dopo una tripla frontale di Novelli regala ai locali il primo vantaggio della serata. I dorici toccano il loro massimo vantaggio (48-42) con l'ennesimo tiro pesante di Alessandroni e un arresto e tiro in area di Battagli. Ma la Virtus è li e trascinata dai due mori Luzitisa e Festus, con un Tortolini immenso e ancora delizia per gli occhi con le sue eleganti movenze in post basso, ritorna presto in carreggiata. Un gancio del “Toro” riporta gli ospiti avanti (48-50) prima dell'ultima pausa c'è un tecnico fischiato da una incerta coppia arbitrale a Mosca per il 50-55 del 30'.

Lampo stamurino a inizio di ultimo quarto. Curzi, ancora Alessandroni da tre e Bellesi sigillano il 57-57. Ma la storia è sempre la stessa, ogni volta che la Globo ci prova ecco puntuale la risposta dei sangiorgesi. E stavolta è quella definitiva. Bravo Lanciotti a colpire da fuori (57-62 -6'24”). Tortolini porta a scuola di post basso Curzi (59-66) e intanto i minuti passano. Gli errori ai liberi di Giachi suonano come una condanna per la capolista. Luzitisa colpisce e il sigillo finale lo mette ancora Tortolini. 59-70 e ultimo minuto in arrivo. Solo il tempo per qualche fallo, protestare contro l'insufficiente arbitrale e mettere la parola fine alla prima partita senza sorriso della squadra di Marsigliani.



 
Globo Stamura all'esame Virtus Psg
Questa sera ore 21.00 al Palarossini la Globo Stamura ospita la Virtus P.S.Giorgio nel match valido per la settima giornata del campionato di Serie C Regionale. Scampato pericolo per coach Marsigliani che ha rischiato di non poter disporre di capitan Daniele Giachi e Francesco Alessandroni alle prese con problemi personali, il primo, e guai fisici, il secondo. Nell'ultimo allenamento prima della partita di venerdì sera i due giocatori erano regolarmente al loro posto e quindi potranno essere disponibili nella gara di oggi. Certo è che entrambi non potranno essere al meglio in virtù di una settimana praticamente lontana dal campo. 
Appuntamento non certo facile per i biancoverdi chiamati ad affrontare una squadra che ruota attorno all'esperienza di Roberto "Toro" Tortolini (classe '68 e fisico invidiabile da molti ventenni) che ricopre anche il ruolo di coach insieme all'ex gloria cestistica sangiorgese Davide Ceccarelli. La Virtus si compone poi di altri elementi di esperienza e di categoria come Festus e Venditti e un manipolo di giovani di buone qualità. I sangiorgesi hanno 4 punti in classifica dopo la seconda vittoria stagionale ottenuta nell'ultimo turno nel derby contro i cugini del P.S.Giorgio Basket. Per la Globo una partita da prendere con le dovute attenzioni ma le carte per proseguire la striscia vincente, e così continuare a veleggiare da sola al comando della classifica, ci sono tutte.
Appuntamento al Palarossini ore 21.00 arbitri Rosati e Auriemma. 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 67

Prossima partita

Domenica 30 novembre
h.18.00
GLOBO STAMURA
vs
Pall.Fermignano
C Regionale 9°giornata


Sponsor Ufficiale



Partner






















Sito CAB Stamura

Statistiche

Visitatori: 1300233

Chi è online

Abbiamo 1 visitatore online