Altri tre saluti per la Globo Stamura
La squadra 2016/17 è già al completo, parecchie gradite conferme ma anche qualche saluto nella Globo Stamura. Oltre ai già noti addii di Strappato, Staffolani e al vice coach Cingolani, altri tre elementi lasciano il biancoverde, e per tutti si tratta di una partenza dopo anni vissuti con i colori stamurini addosso.
Il primo saluto è uno di quelli che fanno rumore. Dall'estate 2007 ha trascorso nove stagioni a fianco di ogni giocatore passato sotto le volte del Palarossini. Nove stagioni a preparare allenamenti, fiancheggiando i vari allenatori che si sono susseguiti, stilare piani di allenamento personalizzati cercando di non tralasciare nessuno di quei dettagli che avrebbe potuto fare la differenza in campo. Dopo nove campionati, e parecchi successi. Maurizio Marini non è più il preparatore atletico della Stamura. Un divorzio consensuale con il prof osimano (e jesino per amore) arrivato al termine di una conclusione naturale di un rapporto professionale. Non sarà certo facile sostituire Marini al quale vanno i più sentiti e calorosi ringraziamenti da parte dell'intera società stamurina. 

Con Marini se ne vanno anche due recenti prodotti del vivaio biancoverde anche loro al termine di un ciclo, quello delle giovanili appena concluse. Saluta la Società dove è cresciuto Andrea Novelli, guardia che è già stato annunciato nel mercato de Il Campetto e che cercherà di far bene nella squadra guidata da quell'Alessandro Del Pesce che lo ha avuto con se proprio nelle giovanili della Stamura. Con Novelli fa le valige anche Filippo Badaloni anch'egli nello spogliatoio biancoverde sin dai tempi del minibasket che saluta tutti dopo gli esordi in prima squadra. Al contrario del compagno, Badaloni non ha ancora trovato una squadra essendo alle prese anche con scelte di carattere universitario.

A chi lascia il biancoverde, magari soltanto per un arrivederci, un caloroso grazie e IN BOCCA AL LUPO!!!
 
Formula e date del campionato
Inizio fissato per l'ultimo week end di settembre (24-25) con quindici squadre al via. La Serie C Silver 2016/17 zoppica per via di qualche defezione di troppo e prevede un girone unico all'italiana con andata e ritorno. Al termine le prime 8 classificate accederanno ai playoff e punteranno alla conquista dei due (numero da confermare) posti per la Fase Interregionale, anticamera della promozione in B. Le rimanenti sette squadre si giocheranno la salvezza condannando l'unica (per ora) squadra che retrocederà.
Come previsto l'organico iniziale delle aventi diritto al massimo campionato regionale ha avuto la rinuncia dell'Ascoli Basket, P.S.Giorgio Basket (avversario della Stamura negli ultimi playout) e della neopromossa 88ers Civitanova. A sorpresa c'è stata poi la sparizione della Robur Osimo che non si è neanche riaffiliata alla FIP. L'unica aggiunta è data dall'introduzione dell'Amatori Falconara che si è auto-retrocessa dalla Serie B e ammessa d'ufficio.

Queste sono le quindici le squadre chiamate a disputare il prossimo campionato:
  • Pall.Urbania
  • Pall.Fossombrone
  • Bramante Pesaro
  • Us Loreto Pesaro
  • Pisaurum Basket
  • Amatori Falconara
  • Stamura Ancona
  • Il Campetto Ancona
  • Aesis '98 Jesi
  • Janus Fabriano
  • Vigor Matelica
  • Basket Tolentino
  • Virtus Civitanova
  • Virtus P.S.Giorgio
  • Pall.Pedaso 
Formula e organico sono stati ufficializzati nel corso della riunione organizzativa indetta dal Comitato Regionale FIP Marche e alla quale hanno partecipato tutti i rappresentanti delle 15 società iscritte. Per la Stamura presenti il DS Centanni e il Dirigente Accompagnatore Marcello Casamassima. Non appena sarà possibile verrà comunicato il calendario provvisorio sul quale ogni Società dovrà poi fare le proprie osservazioni e richieste di modifiche in base alle proprie necessità ed esigenze. 

In casa biancoverde si attende ormai solo l'inizio della preparazione fissata per il 18 agosto visto che la squadra è ormai definita con l'arrivo di Marco Trovamala il cui approdo in maglia stamurina ha spopolato sui social vista la popolarità del giocatore nell'ambiente delle minors anconetane. Questa sera intanto inizia il "Silverback Streetball", torneo 3vs3 di Piazza Pertini dove molti giocatori biancoverdi, inguaribili amanti del campetto e dei tornei estivi, saranno impegnati.


 
La Globo Stamura chiude il roster con Marco Trovamala
Squadra fatta, anche l'ultimo tassello è inserito e adesso non rimane che attendere il 18 agosto data in cui la nuova Globo Stamura inizierà la preparazione in vista del prossimo campionato. La Società biancoverde cercava un ultimo elemento per poter chiudere l'organico composto da 12 elementi, e il tocco finale a una squadra che promette sulla carta di fare molto bene viene dato dall'inserimento di Marco Trovamala, una novità stuzzicante, per certi versi una scommessa, che potrebbe rivelarsi più che azzeccata valutandone ogni aspetto. Giocatore esperto (classe 1984) che viene dal mondo minors ma non per questo, anzi, ha meno passione e voglia di sbattersi in campo. Ed è proprio lui a raccontare i motivi del suo arrivo in biancoverde esternando le sue sensazioni del momento.

Situazione un pò atipica quella di tua. Giocatore anconetano di 32 anni e che non ha mai vestito il biancoverde. Un caso un pò anomalo?
"Non è proprio così perchè in realtà sono stato un anno nelle giovanili della Stamura, ma credo non sia sufficiente per poter parlare di un ritorno in biancoverde dato che parliamo davvero di tanti anni fa e di una parentesi di appena una stagione. Poi negli anni, è vero, non c'è stata mai occasione."

Sei un autentico prodotto del sommerso mondo delle minors e a questo punto rappresenti anche l'esempio per tanti abitanti di quell'universo.
"Sono davvero contento di rimettermi in gioco. Per me è come accettare una vera e propria sfida per dimostrare a 32 anni il mio valore sul campo. Mi fa molto piacere la chiamata del coach e della Società, evidentemente non è mai finita per nessuno."

Cosa pensi di poter dare ora alla tua nuova squadra?
"Mi fa davvero molto piacere entrare a far parte di questo gruppo. Vengo per portare la mia esperienza e per cercare di collaborare alla creazione di uno spogliatoio vivace e ben coeso. Sono più di 20 anni che calco i campi di basket e ho ormai una maturità tale da poter pensare davvero di aiutare questo tipo di squadra composta anche da molti giovani. Fisicamente sto bene, mi definiisco un giocatore operaio ed elemento molto utile per finalizzare certi meccanismi potendo giocare sugli esterni occupando almeno tre ruoli dal numero 2 al 4.."

Come si è sviluppata la tua carriera cestistica?
"La mia attività è iniziata con le giovanili dell'Adriatico e dell'Aurora Jesi con la quale ho anche giocato una Finale Nazionale. Ho sempre giocato in Serie D ad Ancona con lo stesso Adriatico, e poi il Pgs Orsal e Il Campetto, vincendo negli anni un paio di campionati e ahimè anche una retrocessione. La mia unica esperienza in Serie C è riconducibile al periodo dell'università quando ero a Bologna e giocavo nel San Mammolo. Negli ultimi due anni ho giocato nella Dinamo Ancona in Promozione facendo conciliare il lavoro con lo sport che amo." 

Con l'arrivo di Marco Trovamala la Globo Stamura 16/17 è quindi completa potendo contare su un roster formato dai seguenti elementi:
  • Alessandro Bini
  • Damiano Bellesi
  • Emiliano Benini
  • Gabriele Canali
  • Edoardo Centanni
  • Filippo Centanni
  • Ludovico Chiorri
  • Lorenzo Curzi
  • Daniele Giachi (k)
  • Alessandro Luini
  • Lorenzo Pajola
  • Marco Trovamala
Inizio della preparazione fissato per giovedì 18 agosto.
 
Filippo Centanni resta alla Globo Stamura
Le sirene provenienti dagli altri lidi non hanno provocato nessun effetto e alla fine anche Filippo Centanni ha deciso di rimanere alla Globo Stamura per potersi giocare le sue carte nella squadra biancoverde. Troppo forte il richiamo della maglia biancoverde per poter accettare altri colori che non siano quelli che ha indosso fin dalla nascita, e così con il playmaker figlio e fratello d'arte la squadra di coach Marsigliani può definirsi completa. 

Classe '94, giovanili stamurine a suon di canestri e successi fino allo sbarco arrivato prestissimo in prima squadra. Filippo Centanni debutta addirittura quindicenne nella Stamura in Serie B da dove non uscirà praticamente più fatta eccezione per l'unico biennio lotano dal Palarossini. Serie C nella stagione10/11 e la seguente culminata dalla vittoria in campionato ai danni della Poderosa con Centanni protagonista del successo in gara-1 alla Bombonera con canestro vincente sulla sirena. La Serie B nel campionato 12/13 è la definitiva consacrazione di un giocatore che cresce esponenzialmente e si fa apprezzare per le sue doti di regista e realizzatore. La Stamura riparte l'anno dopo dalla C Regionale e lui non può certo scendere in un campionato che gli starebbe davvero troppo stretto. A Civitanova disputa un buon campionato così come a P.S.Elpidio, l'anno dopo sempre in B. Nell'ultima stagione la decisione di tornare a casa nella Stamura che lo riaccoglie a braccia aperte. Un campionato un pò troppo a corrente alternata ma dove "Filo" è stato comunque tra i protagonisti del positivo cammino biancoverde. Nelle ultime settimane voci lo avevano accostato ad altre squadre della C Silver, ma rinforzare una concorrente non avrebbe avuto senso e soprattutto sarebbe andato contro la volontà del giocatore che aveva in cuor suo solo la volontà di rimanere. E così è stato.
"Sono ovviamente contentissimo di rimanere praticamente a casa. - dice il secondogenito del DS stamurino Gianluca - Sono entusiasta e non vedo l'ora di ricominciare. Vengo da un campionato un pò sottotono per quello che mi riguarda e voglio cancellarlo con una stagione super."

Nella Globo Stamura 2016/2017 Filippo Centanni troverà anche suo fratello minore, Edoardo. Il classe '98 già lo scorso anno era nel giro della prima squadra maturando anche qualche cameo a referto e scampoli di partite. Nella prossima stagione il terzo della "dinastia" Centanni (Simone, il più grande, l'anno scorso in A2 a Barcellona sta sfogliando la margherita per scegliere la sua prossima destinazione) avrà ancor più spazio dividendosi tra la squadra di Marsigliani e l'Under 20 cercando di ripercorrere, e perchè no migliorare, gli stessi passi in biancoverde fatti dai suoi fratelli più grandi. 
 
Emiliano Benini rimane alla Globo Stamura
Ennesima conferma in casa Globo Stamura che sta ormai completando il roster in vista del prossimo campionato di Serie C Siver. L'ultimo si ricevuto dal DS stamurino, Gianluca Centanni, porta il nome di Emiliano Benini, esperto lungo arrivato lo scorso mese di febbraio in biancoverde e che ha accettato le proposte e le lusinghe della dirigenza dorica.

"Mi fa molto piacere rimanere alla Stamura. - dice il lungo romano ma ormai marchigiano di adozione - E' la prosecuzione del percorso iniziato nella seconda metà dell'ultima stagione, rimango per dare una mano alla squadra e ai tanti giovani che ci sono al suo interno mettendo al loro servizio tutta la mia esperienza di uomo che calca i parquet da 30 anni. Stimoli al massimo e carica incredibile per cominciare questa nuova annata che mi vedrà impegnato anche come allenatore del settore giovanile del CAB Stamura. Il PalaPrometeo sarà praticamente la mia seconda casa."

Classe 1977, Benini vanta una lunghissima carriera spesa sui parquet di mezza italia partendo dai tempi della Serie A con la Virtus Roma fino all'ultima stagione tutta giocata ad Ancona con le maglie de Il Campetto e Globo. La maglia azzurra vestita nelle giovanili (Europeo Under 22 nel '98, Unversiadi '97, Mondiale Juniores '95 e Europeo Juniores del '94). Roma, Viterbo, Fabriano, Ragusa, Soresina, Latina, Vigevano, Fidenza, Palestrina, Sant'Antimo i punti del suo curriculum. Nelle Marche, dopo il triennio a Fabriano, l'esperienza a Recanati, due anni con la Poderosa Montegranaro e altri due a Falconara contribuendo al doppio salto dalla C Regionale alla B. Lo scorso anno inizia con Il Campetto e poi termina in biancoverde,colori che indosserà con orgoglio e professionalità anche nel prossimo anno.

Nella nuova Globo Stamura Benini ritroverà come compagno di squadra Ludovico Chiorri con il quale ha vinto due anni fa il campionato di Serie C in quel di Falconara "Speravo di essermelo tolto di torno - ammette scherzando - invece toccherà giocarci di nuovo. Visto che ci siamo proveremo a vincere anche questa volta." L'aria è sicuramente quella giusta, la nuova Stamura si poggia su solide basi ed Emiliano Benini è senz'altro una di queste.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 260

Sponsor Ufficiale



Partner











Sito CAB Stamura

Chi è online

Statistiche

Visitatori: 1873041