La Globo regola Fossombrone (80-66)
Buon primo tempo e un calo nella ripresa. Basta così per vincere ancora 

Globo Stamura-Bartoli Mechanics Fossombrone 80-66 (22-13, 48-25, 63-45)
Globo Stamura: E.Centanni 6, Benini 7, F.Centanni 2, Bini 14, Giachi 14, Trovamala 4, Castillo 4, Pajola 2, Canali, Luini, Chiorri 24, Bellesi 4. All.Marsigliani
Bartoli Fossombrone: Benedetti 3, CIcconi 11, Tadei 4, Toccaceli, Mancinelli 4, Clementi 16, Barantani 6, Diamantini, Chiericozzi 2, Ceppetelli 1, Diana 20. All.Giordani.
Arbitri: Pagliallunga e Ficiarà

Una non certo esaltante Globo Stamura ottiene una importante vittoria che le consente di isolarsi al terzo posto in attesa del turno di riposo previsto per il prossimo fine settimana. Sfida per pochi intimi al PalaPrometeo Estra "L.Rossini" con la Globo che ha controllato la gara sin dalle prime battute, raggiunto un buon margine di vantaggio a metà partita, e poi si è adagiata sullo scarto ottenuto giocando un secondo tempo senza grande determinazione facendo si che i volenterosi ospiti colmassero parte del gap. Nella Globo si è rivisto Bini mentre è rimasto fuori Curzi per scelta tecnica. Coach Marsigliani ha ripetuto il copione mostrato nel derby contro Il Campetto proponendo in quintetto gli Under e stavolta è toccato a Edoardo Centanni e Luini. 
Stamura avanti sin dall'inizio con Giachi e Chiorri nelle vesti di ispiratori. Fosso ha una buona partenza di Clementi e Diana e al 10' il punteggio dice 22-13 per i padroni di casa. Nel secondo quarto la Globo allunga in maniera decisa. Tocca il +20 dopo 5' (41-21) e torna negli spogliatoi sul 48-25.
Sembra poco più di una formalità con una Stamura che ha abbondantemente la gara in mano. In effetti sarà così anche nella ripresa dove però sono gli ospiti ad avere maggiore iniziativa e piglio. 12-3 per la squadra di Giordani a inizio di terzo quarto (51-37), Chiorri segna da tre punti e il divario ritorna sulle antiche dimensioni (61-43) prima del 63-45 del 30' con Fosso che perde Benedetti colpito fortuitamente al naso da Bini e costretto a lasciare il parquet grondante di sangue. Nel quarto periodo c'è ancora il Fossombrone in evidenza. Parziale di 5-10 e punteggio sul 68-55. Trovamala e Chiorri segnano fino al 73-57, vola qualche colpo di troppo, Giordani prende tecnico e si va avanti fino al 74-57 degli ultimi 2'. Partita ormai decisa che la Stamura, pur senza strafare si porta a casa sull' 80-66.
 
Globo Stamura stasera contro Fossombrone
Corre il tassametro del dicembre stamurino. A tre giorni dalla vittoria nel derby contro Il Campetto i ragazzi di coach Marsigliani tornano in campo nel turno infrasettimanale che li vedrà impegnati ancora in casa contro la Bartoli Fossombrone. 
Rinfrancati dal bel successo ottenuto nella sfida tutta anconetana, i biancoverdi vogliono continuare a vincere per mettersi poi alla finestra nel prossimo week end quando osserveranno il loro turno di riposo in attesa dell'ultima giornata del girone di andata prevista per domenica 18 dicembre.
Fossombrone arriva ad Ancona dopo la sosta obbligata prevista dal calendario e a dieci giorni dalla sconfitta interna proprio contro Il Campetto (51-60). La classifica vede la squadra di coach Giordani con un bilancio di 3 vittorie in 10 partite giocate e attualmente al terzultimo posto davanti a Tolentino e il fanalino Aesis. Ma la posizione dei biancoverdi forsempronesi non deve interessare minimamente a una Globo che ha il compito di affrontare con il giusto piglio e atteggiamento la partita. La lezione subita alcune settimane fa dal Bramante deve servire come monito a una squadra che non può permettersi il lusso di sottovalutare qualsiasi avversario. Nelle fila stamurine dovrebbe rientrare Alessandro Bini. Se gli ultimi test sulla caviglia infortunata lo scorso 19 ottobre dovessero dare esiti positivi il forte giocatore biancoverde rientrerebbe al suo posto garantendo quindi a Marsigliani maggiore solidità in campo e nelle rotazioni. Il coach stamurino conta comunque anche nella buon momento dei suoi under. Contro Il Campetto Pajola, Luini, Canali ed Edoardo Centanni sono risultati decisivi e non sono mancati nel dopo partita gli apprezzamenti dello stesso tecnico. Sarà quindi fondamentale avere una Stamura al 100% per prendere anche questi due punti che servirebbero per rinsaldare il quarto posto e la posizione dei dorici all'interno della zona playoff.
La Bartoli Fossombrone è squadra molto giovane. Se si esclude il capitano ed ex stamurino Andrea Barantani, Mancinelli e Nobilini, il resto del roster di Giordani è formato da giocatori Under 20.

Appuntamento questa sera ore 21.00 PalaPrometeo Estra "L.Rossini". Arbitri Paglialunga di Fabriano e Ficiarà di Pedaso.
 
Brava Globo il derby è tuo
A Il Campetto non basta Redolf e Ciarallo da record. La coralità biancoverde fa la differenza

Globo Stamura Ancona - Il Campetto Ancona 86-79 (22-19, 49-37, 63-66)
Globo Stamura: E.Centanni 6, Benini 5, F.Centanni 24, Giachi 8, Castillo 2, Pajola 6, Canali 8, Luini 7, Chiorri 14, Bellesi 14, Trovamala n.e. All.Marsigliani
Il Campetto: Strappato 2, Ruini 2, Bartolucci, Novelli 6, Baldoni, David 8, Cuccoli, Carsetti n.e., Di Felice n.e., Redolf 32, Ciarallo 23, Principi 6. All. Del Pesce
Arbitri: Uncini ed Esposito
Usciti per falli: David

La festa del basket anconetano si colora di biancoverde. La Globo Stamura si porta a casa i due punti ai danni de Il Campetto, troppo altalenante per vincere anche questa sfida dopo il doppio hurrà dell'anno scorso. Risultato sicuramente importante per la Stamura, che consolida la sua posizione all'interno della zona playoff in una partita che ha visto tanta gente a popolare il PalaPrometeo Estra "L.Rossini". Ancona del basket ha ancora una volta dimostrato di volere bene al prodotto cestistico locale, tantissimi ragazzini del CAB Stamura attratti dai giocatori più grandi che incontrano tutti i giorni in palestra, ma anche tanti sportivi affezionati alla palla a spicchi a testimonianza che la fame di basket nel capoluogo è sempre tanta.

La Globo ha giocato un ottimo primo tempo nel quale avrebbe dovuto ottenere un vantaggio più ampio considerato il tanto lavoro prodotto e viste e difficoltà degli avversari. Invece dal massimo vantaggio ottenuto di 17 punti a metà di secondo quarto, i biancoverdi si sono fermati assistendo alla rimonta e al sorpasso della squadra di Del Pesce capace di chiudere in vantaggio il terzo periodo. Poi nella parte finale di gara sono emersi di nuovo i problemi per Il Campetto e la Stamura ne ha approfittato arrivando con le mani alzate sul traguardo. Agli ospiti non sono bastati dei super Redolf e Ciarallo autori di 55 punti. Il resto ha girato spesso a vuoto anche se è doveroso riconoscere che sul match ha pesato la condizione fisica di Baldoni. La Globo ha dovuto rinunciare ancora a Bini (che dovrebbe rientrare nel prossimo turno contro Fossombrone) e coach Marsigliani si è dovuto inventare "numeri 3" pescando dalla sua panchina. E le rotazioni biancoverdi alla fine hanno fatto la differenza con 11 giocatori stamurini impiegati e tutti capaci di andare a referto. Ne Il Campetto tolto il magnifico duo il resto ha prodotto un fatturato sicuramente insufficiente per poter vincere.

Novità per Marsigliani che schiera in quintetto Pajola. E il classe '97 ripaga la fiducia del tecnico con due triple in apertura di gara che mandano subito avanti la Stamura. Il Campetto impatta a quota 13 dopo 5' ma è la Globo a chiudere avanti il primo quarto con Chiorri e Bellesi che fissano il 22-19.
Ottimo inizio di secondo periodo per i stamurini. Bellesi, Chiorri e Luini firmano il 7-0 iniziale che costringe Del Pesce al time out. Il Campetto ottiene qualcosa da Novelli ma la Stamura è in accelerazione. Altro 6-0 e vantaggio stamurino sul 35-23. Un divario che raggiunge le 17 lunghezze (46-29) con protagonisti i fratelli Centanni e Chiorri. Il Campetto annaspa e si innervosisce. Ciarallo e Redolf si prendono la squadra sulle spalle e riescono a non affondare con l'intervallo che arriva sul 49-37 per i locali.
La pausa lunga fornisce vitalità ai bianconeri. Ciarallo propizia il 53-44, Filippo Centanni e Chiorri rispondono, ma la Stamura si blocca improvvisamente e dal 58-46 assiste a un controparziale di 20-5 che porta Il Campetto addirittura avanti. Ai soliti Ciarallo e Redolf si uniscono David e Novelli. Il risultato è il sorpasso a 1'48" dalla fine del terzo capitolo con tripla frontale di "Ciarro" (63-64). Il Campetto è on fire e il punteggio al 30' dice 63-66,
La Globo ha paura e se la vede brutta. Ci sono punti importanti di Canali che tiene in scia la squadra di Marsigliani (68-71). Poco dopo c'è Benini che firma la tripla del nuovo pari e porta uno scossone all'inerzia della gara che passa di nuovo nelle mani dei padroni di casa. A -5'50" dalla fine Castillo segna il nuovo vantaggio che la Stamura non mollerà più. Il Campetto torna a disunirsi e la Stamura va sul 77-73 con i liberi di Chiorri e il tap in di Benini. Redolf continua la sua serata magica (77-75) ma la tripla di Filippo Centanni a -1'45" toglie il fiato a Il Campetto che perde David per falli. La Globo va in lunetta con il più grande dei fratelli Centanni e Chiorri. I bianconeri provano l'ultimo rientro ma piombano al -10 (86-76) a 23" dallo stop. E' ormai finita, la Globo si ferma prima della sirena e iniziano gli abbracci in campo tra i tanti amici e gli applausi sulle tribune. Ha vinto la Stamura, onore a Il Campetto e un bravo al basket di Ancona.
 
Stamura-Il Campetto. A voi il derby
Il Team Manager biancoverde Mancini: "Un derby di amicizia"

Ancona del basket scende in campo nel derby che mette in mostra quanto di meglio può proporre attualmente il mondo della palla a spicchi del capoluogo dorico, Niente "basket-city", nessun epiteto, Ancona dei canestri propone due squadre formate da giocatori nati o profondamente radicati nel territorio che si sfideranno per la platonica leadership cittadina ma soprattutto per i due punti messi in palio da un campionato di Serie C Silver giunto alla sua 12a giornata. La Globo Stamura è in calo di rendimento dopo l'ottimo inizio. Striscia negativa che dura da tre giornate ma nessun dramma in casa biancoverde dove si vive alla giornata cercando di rimanere ancorati alla zona playoff. Il Campetto viene dalla vittoria esterna di Fossombrone che ha messo il fermo all'emorragia di risultati avversi che durava da quattro turni. Sfida quindi tra due squadre in cerca di punti e tra due schieramenti che si conoscono a memoria. Tutti i giocatori hanno giocato insieme e si conoscono a memoria, i due coach sono stati seduti sulla stessa panchina fino a due anni fa e praticamente si incontrano ogni giorno tra i corridoi e i meandri del Palarossini. La sfida è quindi tra due squadre nate dalla costola di un basket anconetano in cerca di rilancio e non è così improbabile che domenica il palas di Passo Varano possa presentare una buona cornice di pubblico follemente innamorato di questo sport.

Nella Stamura sarà ancora assente Bini con le rotazioni di Marsigliani che perdono ancora fisicità. Dovrebbe rientrare Benini che era rimasto fuori nell'ultimo match di Civitanova. A parlare prima del derby in casa biancoverde è il team manager Massimo Mancini che vive forse più di chiunque altro il derby come una vera e propria festa del basket.
"Stamura-Il Campetto è un derby di amicizia - sentenzia il dirigente stamurino - per il semplice motivo che i giocatori sono cresciuti insieme non solo sul campo ma molti sono andati anche a scuola insieme e appartengono quindi alla stessa famiglia della Stamura. Questo coinvolge anche gran parte dei dirigenti e allenatori. Mi piace qundi definirlo un derby in famiglia. Va comunque riconosciuto che Il Campetto ha saputo portare freschezza in un contesto nuovo pieno di vitalità. Si scontrano quindi la  novità con la tradizione. Il concetto è che non è un derby inteso come rivalità di altre situazioni. E'importante vincere perchè entrambe le squadre sono in un cammino importante del loro campionato e faranno di tutto per prendere anche questi due punti. Per ogni derby che si rispetti devo fare un pronostico. Credo che sulla carta i nostri avversari siano leggermente favoriti anche per l'assenza di Bini, per noi molto pesante. Ciò non toglie che la Stamura, ferita dalle tre sconfitte consecutive, cerca la vittoria in casa.Sono sicuro che domenica sarà una festa di pallacanestro con la speranza che in prospettiva il Palarossini torni a riempirsi per le squadre di Ancona come i vecchi tempi."

Appuntamento al PalaPrometeo Estra "L.Rossini", domenica 4 dicembre ore 18.00. Globo-Il Campetto sarà diretta dagli arbitri Uncini di Jesi ed Esposito di San Benedetto.
 
La Globo si spegne nel finale. Vince Civitanova
Rossella Civitanova - Globo Stamura 75 - 60 (24-18, 41-34, 54-54)
Rossella Civitanova; Cognigni; Tessitore n.e., Poletti, Vallasciani 7, Andreani 10, Felicioni 4, Maddaloni 14, Amoroso 24, Sbaffoni, Grande n.e., Marinelli 17. All. Rossi.
Globo Stamura; Centanni E., Benini n.e., Centanni F. 7, Curzi 2, Giachi 7, Trovamala, Castillo 4, Pajola 4, Canali, Luini, Chiorri 11, Bellesi 25. All. Marsigliani.
Arbitri: Foti e Forconi

Una bella Globo Stamura non completa l'opera, e dopo tre quarti di partita di altissimo livello si sgonfia sul più bello cedendo davanti alla capolista Rossella Civitanova. Al PalaRisorgimento i biancoverdi mettono tutto quello che hanno, sopperendo con cuore, grinta e intensità alle importanti assenze di Bini e Benini che hanno allargato ancor più il divario tra i biancoverdi e i quotati avversari. Ma nel momento in cui c'erano da tirare le somme e provare a portare a casa una partita ampiamente alla portata, i stamurini hanno finito le energie e lasciato tutto in mano ai padroni di casa. A testimonianza del black out finale ci sono i 6 punti segnati dalla Globo nell'intero ultimo quarto. Prima la Globo era riuscita a tenere testa alla squadra di Rossi. Primo quarto con Civitanova avanti 24-18 e intervallo chiuso sul 41-34 per i locali. Nel terzo quarto, trascinata da un Bellesi in versione extra lusso, la Stamura ha dato la sensazione di potersi prendere l'inerzia della gara. 54-54 al 30', ma poi è andato via il segnale in casa dorica.
La terza sconfitta consecutiva per Giachi e soci porta i biancoverdi nel mezzo del gruppone di squadre che sono a 12 punti e comunque in pienissima zona playoff. Civitanova vince e ringrazia Falconara che ha superato Fabriano. La Virtus è quindi la nuova capolista solitaria. La Globo Stamura in settimana dovrà cercare di recuperare gli assenti e prepararsi al meglio per il derby tutto anconetano di domenica prossima contro Il Campetto.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 304

Sponsor Ufficiale



Partner











Prossima partita


C Silver 15a giornata

GLOBO STAMURA
vs
ROBUR FALCONARA

Domenica 18/12/2016
ore 18.00


Sito CAB Stamura

Chi è online

Statistiche

Visitatori: 1991098