Il punto del DS Centanni dopo la fine del mercato
La nuova Stamura, i giovani, i derby e il Falconara al Palarossini. Intervista sotto l'ombrellone al dirigente stamurino

2015-07-30 - Clicca "mi piace" sulla nuova Globo Stamura e guarda avanti con ottimismo. Il mercato biancoverde sostanzialmente ha portato poche novità in termini numerici ma la nuova squadra cambia fisionomia e assume una identità di squadra ancor più giovane con un' impronta sempre più stamurina. Di tutto questo è artefice il DS Gianluca Centanni che, in stretta collaborazione con coach Marsigliani e il presidentissimo Tittarelli, ha forgiato una nuova creatura con l'ormai storicamente budget ridotto all'osso ma tanti giovani e l'altrettanto storico entusiasmo.

DS, Un giudizio sommario sulla squadra.
"La squadra mi piace. Abbiamo avuto una grave perdita come quella di Mosca che in sostanza non ha trovato un sostituto naturale. E da questo parte tutta la nostra metamorfosi. Daremo maggiori responsabilità a Curzi, in quel ruolo vedo bene anche il neo arrivato Staffolani e non è poi escluso che da 4 possa giocare anche Bini. Si partirà sicuramente con entusiasmo e ottimismo, siamo in un girone di livello dove a oggi non vedo squadre deboli e quindi nel quale sarà bello e piacevole giocare ma allo stesso tempo difficile."

Tiri in ballo subito il girone e non possiamo sottolineare che sarà l'anno dei due derby.
"Il derby per antonomasia della Stamura è quello con la Robur Osimo. Ritorna dopo parecchi anni e sarà entusiasmante rinverdire quelle sfide storiche. Poi c'è quello con Il Campetto. Sicuramente lo chiamiamo derby perchè è una sfida tra due squadre di Ancona ma non mi trasmette la stessa carica e lo stesso fascino che può fare un Robur-Stamura. Quello è storia, l'altro sinceramente no."

Il Campetto però sarà pieno di tanti ex.
"Vero anche questo e in particolare farà un effetto particolare giocare contro coach Del Pesce, un allenatore cresciuto con noi e che ritengo abbia fatto benissimo a fare questa scelta dopo 4 anni nel ruolo di vice. Gli auguro ogni bene per questa sua nuova avventura.Ma nonostante gli ex e l'amico "FIsh" oggi non riesco a entusiasmarmi per Stamura-Il Campetto.

Via Del Pesce e nello staff è tornato coach Cingolani.
"Direi che la coppia Marsigliani-Cingolani sia perfetta per un campionato del genere. Abbiamo perso un buon allenatore ma acquisito uno altrettanto bravo e preparato che saprà completarsi con il nostro head coach. A loro si aggiunge poi Menghini un giovane alla prima esperienza in questa categoria che saprà trarre insegnamenti importanti dai suoi due colleghi,"

Tornando alla squadra. Ogni anno l'eta media si abbassa. Un record dettato dall'esigenza ?
"La squadra è come sempre formata da tanti giovani. Ormai è questa la nostra politica che portiamo avanti da anni un pò per le ristrettezze economiche ma anche per una scelta ben precisa della Società che lavora in simbiosi con il CAB per lo sviluppo e crescita dei propri giovani. Nel gruppo che partirà per la preparazione, su 17 elementi 14 vengono dal nostro vivaio e sono marchiati Stamura, non so se sia un record ma siamo molto soddisfatti di questo. Preciso infine che nella preparazione atletica al gruppo si uniranno anche gli Under 20 Iurini, Daidone, Di Felice e Vianelli":

Parliamo di obbiettivi. Dove vuole arrivare la Globo Stamura edizione 15/16 ?
"Non ci poniamo obbiettivi ne tantomeno limiti, vorremmo provare a stare in prima fascia ma non sarà facile perchè le rivali sono molto forti e competitive. Vediamo poi cosa dirà il campo".

Negli ultimi giorni il mercato ha portato in entrata Filippo Centanni. Valore aggiunto alla squadra che si assicura un crack per la categoria.
"Preciso che rispondo da DS. Filippo viene da un buon campionato con il P.S.Elpidio che ha fatto altre scelte. Se ci fosse stata una opportunità per rimanere in B l'avrebbe sicuramente valutata attentamente, questo non si è verificato e allora Serie C per Serie C è tornato da dove è partito. Non è deluso e non si sente declassato, ovvio che avrebbe sperato di rimanere in un campionato nel quale ha dimostrato di poterci stare. Sono certo che saprà trasformare questa amarezza iniziale in carica e potrà dare molto a questa squadra."

La domanda ora è al Centanni papà. Nel roster entra anche il tuo terzogenito Edoardo.
"Si e dico ufficialmente che poi i Centanni sono finiti. Non ne ho più..."

L'arrivo di Filippo ha provocato però la rinuncia a Battagli.
"Una dolorosa rinuncia direi. Visto l'assetto della squadra Matteo ha preferito giustamente andare a giocarsi le proprie carte altrove. E' capibile che un ragazzo voglia andare a giocare. Faccio il migliore degli in bocca al lupo anche a lui augurandogli ogni fortuna, ringraziandolo per l'apporto dato nella stagione scorsa e chissà che un giorno non si possa tornare insieme ?".

Rimanendo in ambito di giovani. E' stata l'estate del '99 Alessandro Pajola alla Virtus Bologna
"In bocca al lupo anche a questo bravissimo ragazzo che approda in una società che non ha certo bisogno di presentazioni. La sua è stata credo una partenza naturale visto il livello e le qualità del ragazzo. Spero anche che possa ben figurare nel campionato Europeo Under 16."

Chiudiamo con la notizia dell'estate. Al Palarossini il prossimo anno anche il Falconara. Cosa ne pensi e come vedi l'arrivo di una nuova società nell'impianto di Passo Varano ?
"Devo essere sincero. Del Falconara al Palarossini non ne sentivamo l'esigenza. Naturalmente chi ha deciso ha tenuto conto di altri fattori che di questi tempi fanno certo la differenza. Personalmente dico che storicamente chi viene da fuori nel nostro palasport non fa mai fatto grandi cose e sono dubbioso sul fatto che possano portare il grande pubblico in un impianto come il Palarossini. Neanche due anni di Serie A sono serviti per fare questo,  spero di sbagliarmi e di vedere magari tanta gente per le loro gare interne. Per noi questo non è importante, l'unica cosa che mi preme sottolineare è il fatto di creare una convivenza possibile per tutti gli utenti del palasport mediante una gestione logistica ragionata e adeguata per tutti."

La Globo Stamura è fatta, il DS ha esternato le sue dichiarazioni non resta che attendere la data di inizio preparazione. Mercoledì 19 agosto parte la nuova avventura biancoverde.


 
La Globo piazza il colpo. Ritorna Filippo Centanni
Il playmaker '94 ritorna dopo due anni alla Stamura. "Contento di tornare a casa"

E anche il mercato stamurino riesce a impennarsi con l'addizione al roster biancoverde di un giocatore giovane, di grande talento, che ha dimostrato nella passata stagione di saper stare ampiamente nella categoria superiore e che torna dove ha iniziato a emettere i primi vagiti cestistici. Filippo Centanni è infatti un giocatore della Globo Stamura 15/16, un ingresso a sorpresa e ritenuto improbabile fino a qualche settimana fa ma che ha preso realtà di giorno giorno fino a diventare ufficiale.

"Ovviamente posso essere solo contento di tornare a giocare a casa - sono le prime parole di Filippo dopo l'ufficialità dell'accordo - dove ritrovo tanti ragazzi con cui ho gia' giocato, un ambiente che conosco benissimo e senza timori di smentita lo staff piu' qualificato del campionato. Dopo una buona stagione in Serie B contavo logicamente di rimanere in quella categoria, però non mi sento affatto declassato, semmai solo un pò di amarezza che però sicuramente si trasformerà in ulteriore carica per fare bene quest'anno con i colori biancoverdi che sono una mia seconda pelle."

E' sincero il classe '94 Centanni, come dargli torto. Del resto la stagione scorsa è stato uno dei migliori playmaker del girone C della Serie B. Con la maglia dell'Ecoelpidiense P.S.Elpidio si è fatto conoscere ed apprezzare anche ai più scettici. Ha terminato con 10 punti di media la sua stagione conditi da oltre il 35% dal campo e 75% ai liberi. La sua prestazione migliore dal punto di vista balistico è stata nella penultima gara di campionato contro l'Eurobasket Roma dove ha messo a referto 26 punti. Dinamismo, sfrontatezza, intelligenza cestistica e mano più che educata sono le caratteristiche principali di un giocatore arrivato prestissimo nei campionati senior. Stagione 09/10 nella Stamura dei baby in Serie B (allenata da Cingolani oggi vice di Marsigliani) c'è anche spazio per il non ancora 15enne Filippo Centanni. Fisico acerbo ma la stoffa c'è e si vede. In biancoverde di anno in anno aumentano le responsabilità e di pari passo il suo peso specifico all'interno della squadra. Serie C 10/11 e 11/12, il primo anno con coach Marsigliani che coincide con la vittoria in campionato. Una stagione da incorniciare e in crescendo per Centanni autore dell'highlights che rimarrà indelebile nelle pagine della storia recente della Stamura. Il suo canestro in entrata a fil di sirena alla Bombonera di Montegranaro concede lo 0-1 per i dorici nella finale playoff contro la Poderosa poi terminata in trionfo. Roba da brividi ripensandoci anche 4 anni dopo. Centanni rimane alla Globo anche nella DNB 12/13, 30 presenze e 11.5 punti di media per un giocatore che ormai è una garanzia e contribuisce alla salvezza stamurina. Nella triste estate 2013 per i colori stamurini c'è la dolorosa rinuncia alla B e la ripartenza dalla C Regionale. Un giocatore in rampa di lancio come Filippo Centanni non può rimanere e si accasa così a Civitanova al piano di sopra. Altra stagione importante (12 punti di media in 33' di impiego) e obbiettivo salvezza centrato anche con la canotta degli aquilotti civitanovesi. La scorsa estate ecco la chiamata di coach Marco Schiavi che gli da le chiavi della cabina di regia della sua Ecoelpidiense che vive di alti e bassi convivendo con sfortune e infortuni vari. Non arrivano i playoff per poco ma è un campionato comunque positivo e tra le note liete c'è sicuramente il nome di Filippo Centanni il quale però non viene riconfermato e si getta sul mercato. Molte voci, poca sostanza. La "mamma-Stamura" è sempre li pronta ad accogliere uno dei suoi gioielli mai dimenticato. L'occasione è quella giusta, i rumors di mercato si sciolgono in questo torrido luglio e la soluzione logica e ottimale è quella di tornare all'ovile pronto per un anno super. BENTORNATO A CASA FILIPPO !
 
Serie C Silver. Si parte il 27 settembre
Primo atto della nuova stagione con la riunione organizzativa alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle squadre iscritte al campionato in sala anche la Globo Stamura con il DS Centanni e il Team Manager Casamassima. Di ufficiale si conosce la data di inizio campionato (27 settembre) per il resto invece bisognerà aspettare almeno ancora una settimana in quanto le squadre sono diventate 19 dalle 20 che inizialmente erano state inserite per via dell'estromissione dell'ultima ora della Sangiorgese 2000 per motivi legati al regolamento in un primo momento trascurati. A causa di questa defezione il Comitato Regionale Marche ha riaperto le iscrizioni al campionato per cercare la ventesima squadra. Termine ultimo sabato 26 luglio, se si troverà una squadre l'organico tornerà di nuovo a 20 squadre altrimenti si rimane a 19. La prima fase prevede in qualunque caso la composizione di due gironi (due da dieci o uno da dieci e un altro da nove a seconda dei casi) che sono stati già decisi dopo il sorteggio. La Globo Stamura è finita nel girone A e con lei ci sono Robur Osimo, Basket Tolentino, Us Loreto Ps, Virtus Civitanova, Pall.Urbania, Il Campetto Ancona, Nuovo Bk Fossombrone, Fermignano e Bramante Ps. Nel'altro girone (il B) trovano posto il Pisaurum, Vigor Matelica, Pall.Pedaso, Janus Fabriano, Pall.Recanati, Vis Castelfidardo, Basket Giovane Pesaro, Virtus P.S.Giorgio, Cestistica Ap ed eventualmente la 20a squadra. Girone tosto e allo stesso tempo affascinante per la Stamura che avrà quindi il derby con Il Campetto farcito di tanti ex e ritroverà quello storico e silente da tempo contro la Robur Osimo. Al termine della prima fase ci sarà quella a orologio che determinerà una classifica unica al termine della quale le prime due (dato da ufficializzare) saranno ammesse alla Fase Nazionale per la promozione in Serie B. Le altre si contenderanno la Coppa Marche e la salvezza. Previste 4 retrocessioni. Ogni Società ha ora tempo fino al 31 luglio per comunicare eventuali richieste particolari per il calendario, poi prima di ferragosto sarà reso noto il provvisorio mentre per quello definitivo uscirà  verosimilmente verso i primi di settembre. Per quanto riguarda la Globo Stamura si torna all'antico, infatti le gare casalinghe dei biancoverdi si giocheranno di domenica alle 18.00, ovviamente al Palarossini che sarà diviso con la Sandretto Falconara di Serie B che con ogni probabilità (a giorni l'ufficialità) giocherà le proprie gare interne nell'Arena di Passo Varano.
 
Nello staff tecnico anche Alessio Menghini
La Globo Stamura Basket comunica che farà parte dello staff tecnico della squadra prossima a partecipare al campionato di Serie C Silver anche il giovane tecnico Alessio Menghini il quale affiancherà l'head coach Maurizio Marsigliani e il suo primo assistente Simone Cingolani. Si completa così definitivamente l'equipe tecnica biancoverde con l'inserimento di Menghini alla sua prima esperienza su un panchina dopo aver conseguito tre anni fa la tessera di Allievo Allenatore dopo il corso nel quale proprio coach Marsigliani rivestiva il ruolo di formatore. Lo stesso Menghini poi ha ottenuto il grado di Istruttore di base un anno dopo. Classe 1989, Alessio ha fatto la trafila delle giovanili della Stamura al termine delle quali ha giocato con il PGS Or.Sal prima di intraprendere la carriera di allenatore. Benvenuto Alessio nella famiglia biancoverde.
 
Anche Gabriele Canali resta alla Globo Stamura
Nell'estate stamurina delle conferme ne arriva ancora una che riguarda uno dei giovani più promettenti dell'ultima nidiata uscitadal settore giovanile. Qualche altra squadra aveva provato a strapparlo alla Globo Stamura, lui logicamente ci ha pensato ma alla fine al cuor non si comanda ed ecco che Gabriele Canali rimane a casa e a indossare i colori biancoverdi con i quali è cresciuto. Classe 1997, playmaker veloce ed intelligente entrato in prima squadra già la scorsa stagione nella quale ha saputo mettersi in mostra, e con lui le sue doti di abile regista. In più di una occasione coach Marsigliani gli ha dato le chiavi della cabina di regia della sua squadra in mano e lui non ha mai tradito le aspettative. Nella prossima stagione al giovane play si chiede un salto di qualità. Un anno in più di esperienza sulle spalle e maggiori responsabilità da caricarci sopra. Sicuramente Canali non tradirà le attese. IN BOCCA AL LUPO GABRY !
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 154

Sponsor Ufficiale



Partner









Sito CAB Stamura

Chi è online